FRIEDRISCHAFEN 2016

 

Ci risiamo, si riparte come tutti gli anni per la Germania, la fiera di Friedrichshafen ci attende. Quest'anno siamo in otto e pertanto abbiamo noleggiato un pulmino. Partenza giovedì 23 giugno, prima tappa il Castello di Ambras nei pressi di Innsbruck.

Il castello di Ambras funge come "succursale" del Kunsthistorisches Museum (in italiano Museo di Storia dell'Arte). Il castello fu costruito dall'arciduca Ferdinando II, che teneva qui i suoi ritratti e la sua collezione di armature. Oggi però la maggior parte si trova a Vienna.

Notevoli sono la Camera dell'arte e delle curiosità, la galleria dei ritratti dei membri della casa d'Asburgo, che contiene oltre 200 ritratti di autori tra i quali spiccano Tiziano, Van Dyck e Velazquez, l'armeria e la sala spagnola. Qui d'estate vengono organizzati concerti. Da menzionare è anche il parco del castello in stile inglese.

 

CASTELLO AMBRAS

 

Dopo la visita del Castello a dieci km di distanza troviamo la cittadina di Hall in Tirolo.

Hall Tirolo

 

Dopo una breve passeggiata per le sue vie e la visita alla cappella in memoria della seconda guerra moniale, ci avviamo verso il santuario di Locherbodenweg a 55 km da Wattens.

Santuario Locherbodenweg

 

Quindi arrivo in tardo pomeriggio a Lindau. Cena in un ristorante vicino al nostro albergo Bulligan di Schonau.

Ristorante Ziegler

Solita cena tedesca, chi vuole può scegliere il pesce (luccio perca) oppure carne. Ristorante Ziegler, tutti gli anni una sera ci torniamo.

 

Al mattino dopo una ricca colazione servita da Evelyn, siamo pronti per la fiera. Purtroppo il pulmino nuovo di tre mesi ci da problemi, le marce non entrano. Attendiamo l'arrivo del soccorso e dopo un oretta ecco che arriva. La pompa del pedale della frizione ha preso aria. Il meccanico dopo alcune manovre ce lo ripristina, ma ci consiglia una officina in quanto il problema si potrebbe ripresentare. Alle undici accompagno tutto il gruppo in fiera e mi metto alla ricerca di una officina autorizzata Opel. Trovata la concessionaria a Friedrichshafen mi presento. Spiego l'accaduto e mi accontentano dicendo che lo avrebbero controllato, solo che sono le dodici e hanno l'intervallo per il pranzo. Mi dicono di tornare verso le quattordici. Ne approfitto anch'io per farmi uno spuntino. Li dietro c'è un Imbiss e mi faccio una Wienerschniztel.

Imbiss Frioedrichshafen

 

Ad un quarto alle due, mi avvio all'officina e hanno già guardato il pulmino. Purtroppo dovrebbero cambiare la pompa e sarà disponibile solo il martedì successivo. Non mi possono dare nessuna assicurazione sul funzionamento futuro. Sento il noleggiatore che mi dice di proseguire e se eventualmente avessimo dei problemi ci  manderà un pulmino in sostituzione. Perdite d'olio dalla pompa non ce ne sono, quindi vado via più tranquillo. Alle quattordici e mezzo sono finalmente in fiera a salutare tutti gli amici.

 

Rientro in albergo dopo una fermata in un centro commerciale. Ne approfittiamo per una bella birra all'aperto data la giornata molto calda. Questa sera andiamo a cena a Kressbronn alla birreria Max and Moritz. Solita cena tedesca e il tempo si fa più mite perché c'è qualche temporale in giro. Alle 23 siamo di rientro in hotel e domani ci aspetta il Castello di Sigmaringen.

KRESSBRONN MAX AND MORITZ

Si parte alle nove da Lindau e dopo circa un ora e mezza arriviamo a Sigmaringen. Come sempre all'ultima settimana di giugno troviamo la festa di paese.

Castello di Sigmaringen

Non abbiamo voglia di visitare il Castello anche perché mia moglie l'ha già visitato anni addietro. A me non interessa, quella volta che mia moglie andò, rimasi a fare compagnia a Lorenzo che non aveva possibilità di accesso. In compenso ci concediamo una passeggiata per il paesino e un buon caffè al tavolo all'aperto. Ogni tanto il tempo scarica due gocce d'acqua.

Dopo un ricco spuntino lasciamo Sigmaringen e ci dirigiamo verso Tubinga. Parcheggiamo nei pressi di un centro commerciale e ci avviamo verso il vecchio paese. Purtroppo un temporale blocca la comitiva.

Solo in quattro raggiungiamo la piazza principale dopo aver  percorso le caratteristiche strade della città con inserti in legno sulle facciate. 

Tubinga

Dato che non accenna  a smettere di piovere. Mi assumo l'onere di andare a prendere il pulmino e poi tornare a prendere il gruppo che si è rifugiato sotto un colonnato. La giornata è volata via piacevolmente e rientriamo in albergo dove ci aspettano i nostri amici francesi Bernard e signora. Cena da Ziegler, tutto sommato ci è piaciuto di più del Max and Moritz e poi è anche più vicino all'Hotel.

 

 

La signora Bernarda.....................

 

Domenica mattina partenze per Reims.  Alle otto e trenta siamo già in viaggio. Dopo una fermata tecnica per il mezzogiorno nell'area di Aire Metz-Saint Privat proseguiamo per la Cattedrale di Reims. Alle 15 circa arriviamo alla cattedrale accolti da un temporale che fortunatamente si esaurisce poco dopo. Abbiamo così modo di visitare la cattedrale in tutta tranquillità. Quando arriviamo noi le chiese sono sempre tutte in ristrutturazione.

Cattedrale Reims

 

Dopo la visita della cattedrale riprendiamo la strada verso Mons, nostra prossima meta. Arrivo alle diciotto in albergo e dopo il check-in approfittiamo della brasserie dell'hotel per cenare. Il tempo non è dei migliori, cambiamo programma e visitiamo la città di Mons.

La cattedrale è chiusa, quindi ci avviamo verso il centro città per un altro caffè! Apre alle dieci e abbiamo un oretta da passare.

La piazza principale di Mons

Attesa l'apertura della Cattedrale la vistiamo dopo aver visitato il centro città.

 

Torniamo in albergo a prendere il pulmino e partiamo alla volta di Tournai. Verso mezzogiorno arriviamo. Dopo uno spuntino lasciamo Tournai e ci avviamo verso Lille. Visitiamo la città e a sera rientriamo a Mons. Cena sempre in albergo, così posso bere una birra in più! Il giorno dopo ci aspettano Gand e Bruges.

 

La Grand Place de Lille

Visitiamo varie chiese, non entro in tutte, non vorrei diventare troppo santo. Nella cappella di De Baenst ci sono anche dipinti del Caravaggio e una madonna in marmo col  bambino di Michelangelo..

 

 

 

Lasciamo Bruges per Gand.

 

 

 

Dopo la visita di Gand e Bruges rientriamo in albergo per la cena. Domani ci aspetta Amsterdam, sulla strada passeremo per Anversa e visitaremo i mulini di Kinderdijk.

 

 

 

 

Lasciamo Anversa per passare dai mulini di Kinderdijk.

 

 

 

Dopo Gand, Bruges e Anversa, dopo aver visto i mulini di Kinderdijk ci aspetta Amsterdam. Prendiamo possesso delle camere presso l'Hotel Ibis Airport Schipol. Lasciamo posteggiato all'Hotel il pulmino per muoversi con i mezzi pubblici. Costo del parcheggio diciotto euro e mezzo al giorno. Il primo giorno visitiamo il Rijkmuseum e ne vale veramente la pena.

 

 

Facciamo poi un giro in battello, da non perdere perchè si vede dai canali la bellezza di questa città!

 

Dopo la gita in battello facciamo un pò di shopping lungo le strade del centro.

Facciamo anche una visitina anche una vista al rione del sesso.

L'ultiimo giorno siamo tornati in albergo in treno, ferma all'aeroporto e una navetta gratuita ci riporta in albergo.