LE MIE VITTORIE SUL CAMPO

 

Franciacorta 2 agosto 2017

Oggi risultato record per me. Purtroppo c'è chi ha fatto meglio di me. Comunque un premio l'ho vinto.

 

 

 

Risultati gara del 26/06
1^ netto pt 23 Papa
1^ lordo pt  8  Fabi
Con la gara del 26/6 il campionato si ferma per riprendere a settembre
Seguirà comunicato specifico per indicare date , tee time e campo di gioco

Nulla toglie che ci si può sempre ritrovare il lunedì per sfide tra soci con premio caffè
Intanto per quelli che partiranno per le vacanze buon soggiorno a tutti, divertitevi.

Risultati gara del 12/06
1^ netto con punti 22 Mantovani
1^ lordo con punti 12 Fabi
Prossima gara 19/06 campo Serenissima tee time ore 16.30
La prossima gara sarà l'ultima con gli attuali HCP

Con la prima gara di luglio saranno applicati gli HCP posseduti al 30/06/2017
Stesso dicasi per Le gare in Franciacorta

Risultati gara del 24/04
1^ netto Papa pt 19
1^ lordo Fabi  pt 7
Prossima gara martedì 2/05 al Rigamonti tee time 16.00 solite modalità.

 

Serenissima 18 aprile 2017

Premio per una gara di marzo semior Club Serenissima, lo recevo dal maestro Alessandro.

 

Risultati ottava gara (20/03)
1^ netto Fabi 19 pt
1^ lordo Malossini 11pt

 

Franciacorta, 15 marzo 2017

Ci sono voluti quasi tre mesi, ma finalmente sono ritornato a  premio. Non mi interessa aver vinto, piuttosto sono più contento di aver ritrovato lunghezza.

 

Serenissima 6 marzo 2017

Garetta di febbraio vinta al Senior Club Serenissima, premiazione mossa.

 

Risultati gara del 20/02
1^ netto Mantovani pt 17
1^ lordo Fabi pt 11
Prossima gara : lunedì 27/02 tee time 14.30

 

 

Cunettone di Salò, 24 dicembre 2016

 

 

 

Franciacorta, 7 dicembre 2016

 

Sembra che l'annata negativa sia terminata, sono di nuovo a premio, una giornata positiva dove tutto andava bene e naturalmente colpi sempre dritti. Speriamo duri. Adesso sono un giocatore competitivo HCP 17,4.

 

 

Franciacorta, 26 ottobre 2016

 

Finalmente di nuovo a premio, risultato inferiore ai trentasette punti del mercoledì precedente, questa volta ne sono bastati trentacinque pe salire sul terzo gradino della seconda categoria.

 

 

Cunettone di Salò, 30 gennaio 2016

 

Non ho perso l'abitudine, primo dei vecchietti.

Premio Senior

 

 

Cunettone di Salò, 19 dicembre 2015

 

Quattro premi in un mese per me è un record, dodicesimo dell'anno.

 

 

Franciacorta, 16 dicembre 2015

Altra bottiglia di pregiato vino bollicine della Franciacorta.

 

Cunettone di Salò, 8 dicembre 2015

Approfitto del momento favorevole e mi aggiudico il premio per il primo Senior, così raggiungo i dieci premi nell'anno. Se non sbagliavo una buca ero già un giocatore "Competitivo", secondo le nuove regole del Golf, invece mi devo accontentare di essere un giocatore "Ricreativo". Vediamo se prima della fine dell'anno, visto il momento, riesco a diventarlo. Mancano solo tre colpi sotto il mio HCP di 19,5 per raggiungere l'obiettivo.

 

 

Franciacorta, 5 dicembre 2015

Credo che questo sia un anno indimenticabile per i successi, penso sia irripetibile non tanto per il mio gioco che è sempre lo stesso, che adesso ha più alti che bassi, ma per l'età che incombe e non lascia scampo. Mi piace vincere ancor di più quando premiano le belle donne.

 

 

Cunettone di Salò, 21 novembre 2015

Continua il momento fortunato e di buona forma. Gara di nove buche. Non si può sbagliare una buca pena il mancato successo. Comincio male con bunker alla prima buca e salvo la buca, uscita e primo bogey. Alla seconda, par quattro di duecentocinquanta metri,  con il legno tre sono a cinquanta metri dal green, che manco clamorosamente. Con un buon approccio riesco a chiudere in par. Oggi vado dritto, con cinque green presi chiudo con quattro par e cinque bogey. Non sono riuscito a fare un berdie. Però i ventidue punti mi consentono di vincere la prima prima categoria.

Coltelli non ne avevo mai vinti, dentro il  sacco della befana!

 

Franciacorta, 18 novembre 2015

Fabio compagno di gioco me lo aveva detto: "ti vedo giocare meglio". In effetti il risultato è arrivato, primo in seconda categoria. Il secondo a due colpi, tra l'altro con otto colpi in più rispetto al sottoscritto.

 

 

Franciacorta, 28 ottobre 2015

Golf for Business è un circuito di gare organizzate dalla Associazione Pucia & Schisa. Sono venti gare che si svolgono di mercoledì al Franciacorta Golf Club e i premi vengono assegnati nell'ultima prova e che prevedono dieci premiati per ogni gara, più la premiazione per i primi tre classificati per ogni categoria sui sei risultati migliori.  Altra premiazione per gli score d'oro, quest'ultima calcolata su tutte le gare o comunque su quelle effettuate. Sono riuscito a portare a casa un primo senior in una gara e lo score d'oro della mia categoria.

 

 

 

Franciacorta, 17 giugno 2015

Ci sono voluti oltre due mesi per tornare a premio. Finalmente una prova convincente che lascia bene sperare per il futuro. La gara è iniziata bene e quindi la fiducia è la base di una buona prestazione. Giocare colpi secondo le proprie possibilità un altro fattore vincente. Inutile giocare di rimessa, bisogna azzardare quei colpi che sai che puoi fare. Come un legno cinque da 170 metri in draw e prendere il green in mezzo all'isola. Poi qualche defaiance, ma tutto sommato con i molti par fatti, ho recuperato i colpi persi in precedenza. 39 punti alla fine del giro e primo senior.

Un grazie allo Sponsor Vanotti Infissi per i bei premi.

 

Cunettone di Salò, 4 aprile 2015

Louisiana a due, gioco con Mario Limone e sbaragliamo il campo. Con più di settanta partenti, siamo i più bravi di tutti, 55 lordo e 40 netto primi in tutte e due le categorie. Ci aggiudichiamo un bel premio, un paio di scarpe Footjoy. Siamo troppo forti.

 

Franciacorta, 11 marzo 2015

Una gara accorta e senza sbavature mi porta al secondo posto della classifica della seconda categoria. I premi di queste gare sono sempre i migliori.

Il meglio alla diciannovesima buca della finale svolta a ottobre.

Dopo aver degustato il meglio delle bollicine della Franciacorta, la premiazione.

 

 

Bogliaco, 22 febbraio 2015

La poggia prevista non mi ferma per la gara di Mario Perlotti della premiata ditta Stip sul campo di Bogliaco. Sono tra i premiati nonostante un risultato non brillante, ma anche gli altri non hanno fatto, a quanto pare, di meglio.

 

Cunettone di Salò, 25 ottobre 2014

Si ritorna a premio, terzo assoluto in prima categoria con trentasei punti, che mi valgono per il primo degli esterni nella gara sociale del circolo Il Colombaro. Il magnum della cantina Scolari il premio molto gradito.

Eccomi con la segretaria del circolo Beatrice che mi ha consegnato il premio.

 

Cunettone di Salò, 4 agosto 2014

Non si vince solo coppe al Colombaro, anche alimenti di prima necessità.

 

Cunettone di Salò, 2 giugno 2014

Ci ho preso gusto e con un pò di fortuna riesco a portare a casa trentanove punti che mi consentono di fare il secondo posto in prima categoria nel terzo Trofeo Ceramiche Bertella. Anche qui premi in attrezzature da golf, i più graditi.

 

Cunettone di Salò 25 maggio 2014

Oltre cinque mesi per tornare alla vittoria, nove buche quasi perfette con ventidue di risultato. Primo netto e lordo a pari  merito.

I premi in attrezzatura sono i più graditi, grazie allo sponsor "030".

 

 

Franciacorta, 30 aprile 2014

Si ritorna a qualificarsi in una gara del mercoledì. Benché sotto l'acqua per tutta la gara, riesco a strappare un secondo posto nel Trofeo Muhà by Gruppo Motta.

 

Finale di circuito ad invito, con rinfresco finale.

 

Franciacorta 14 dicembre 2013 

La golf clinic con Costantino Rocca ha portato bene, dopo venti giorni di stop causa raccolta olive e nonostante la lontananza dai campi, alla prima gara sono riuscito ad andare a premio, la quinta volta quest'anno record assoluto. Quando il campo è pesante la mia stazza aiuta il gioco. Trentacinque punti e un CSA meno quattro mi ha fatto calare di uno virgola due il mio HCP.

 

Ecco il premio, una bella borsa della Callaway

 

 

 

Franciacorta 16 novembre2013

Erano diversi giorni che la forma era diventata accettabile a riprova la prova con il mio amico Mario castigato  6&4 in una partita match play. Oggi campo pesantissimo, buona partenza, poi come al solito un black out. Alla fine con buoni colpi riesco a portare a casa 33 punti. Sbirciando le classifiche mi accorgo con enorme sorpresa di essere classificato secondo nella mia categoria. Così è la quarta volta  quest'anno che vado a premio.

Premio Bonfanti Elevatori

 

 

Rezzato, novembre 2013

Niente di nuovo da segnalare, purtroppo la mia forma è ai minimi storici. Devo ritrovare la concentrazione, accontentiamoci di un nearest to the pin che non ricordo nemmeno quando l'ho vinto, senz'altro dopo giugno!!!!!!!

 

Cunettone di Salò, 22 giugno 2013,

 

Terza vittoria dell'anno, è la prima volta che vinco in un anno tre gare, ne avevo vinte sempre solo due. Dal 2006 ad oggi non era mai successo, grazie ad una gara accorta e un eccellente compagno Edoardo Rodella, abbiamo portato a casa la gara in notturna del Colombaro Golf Club "Calici di Luna". Con quattro par e cinque bogey e un risultato netto di meno cinque siamo risultati i primi. A fine gara non credevo che il risultato fosse esaltante, ma giocare al buio non è così semplice. La pallina fluorescente e la torcia sono gli strumenti per il gioco, la fortuna poi è indispensabile. Come alla buca nove dove sono finito in bunker e con l'uscita sono riuscito a metterla a dieci centimetri dalla buca. O come alla buca tre dove ho imbucato da quattro metri di distanza. Finita la gara a mezzanotte e mezza, c'era la spaghettata, io l'avevo mangiati prima e dopo la classica birretta erano arrivate le una. Non pensando minimamente di aver vinto, ho salutato la comitiva e mi sono avviato verso casa, anche perché la mattina dopo avrei dovuto alzarmi presto per andare in montagna.

Ecco alcune foto della serata:

 

 

Il mio compagno di gara alla premiazione assieme agli sponsor, dovevo esserci anch'io! Un bel paio di scarpe e la maglietta dello sponsor.

Mi sa che mi sono perso una bottiglia dell'ottimo vino della "Cantrina", almeno deducendolo dalla foto.

 

 

 

 

Cortefranca, 25 aprile 2013

Devo fare una premessa, qui sono illustrati i vari premi che ho vinto nella mia breve carriera golfistica, ma c'è una vittoria che non è nell'elenco. Questo sport se ti prende è come una droga, non ne puoi fare a meno!!! A sessantaquattro anni, ritengo di essere stato baciato dalla fortuna in quanto riesco ancora a fare dello sport, seppur meno pesante di altri. Ho fatto atletica, nuoto, calcio, pesca, equitazione, bicicletta e tennis fino solo a qualche anno fa quando mi sono fatto male al ginocchio, pertanto quando mi presento in campo e gioco la prima pallina so già di aver vinto, indipendentemente dal risultato. Alla fine del giro di golf, sono sempre più o meno dieci chilometri e in una settimana percorro quasi una maratona e per me questa è una grande vittoria. Tornando alla premiazione della Rocca Golf Ambition 2013, sono stato di nuovo molto fortunato, oltre al bel premio ricevuto, la comunicazione che farò parte della squadra di Costantino Rocca nella Pro-Am di lunedì prossimo. Oggi 29 aprile, causa maltempo, la gara è stata annullata.

 

Ecco mentre ricevo il premio dalle mani del campionissimo Presidente del PGA:

 

Nel dettaglio il bel piatto:

 

Altre foto:

 

Cortefranca, 20 febbraio 2013

E' passato poco più di un mese e sono tornato alla vittoria, questa volta primo di categoria. Giornata pesante e risultato striminzito, però primo di categoria. Non male per il futuro, il cambio dei ferri hanno sortito un buon effetto.

ROCCA GOLF AMBITION - 20-feb-2013

 

 

Cortefranca, 12 gennaio 2013

Il libro delle risposte me lo aveva predetto! Gli avevo chiesto se avessi potuto vincere un altra gara entro la fine dell'anno! La risposta era stata: "MAI"! Archiviato l'anno appena passato come il migliore per il mio golf, aveva visto la mia prima vittoria del 2012 per la Befana. Quest'anno ho dovuto aspettare cinque giorni in più, ma il premio è arrivato! Secondo di categoria, con un invito ad una semifinale, con in premio la finale in Spagna o Portogallo. Lo sponsor è l'American Express! Gara altalenante, ottima partenza, ma con un vuoto a metà gara. Mi sono ripreso e con cinque par nelle ultime otto buche mi hanno fatto raggiungere i 36 punti. CSA (difficoltà del campo) a -4 mi ha portato giù di HCP a 18,5. Un bel inizio anno, chissà che non sia l'anno del giro perfetto!

Ennesimo piattino che finirà tra gli altri:

 

 

Articolo su GDB:

 

 

 

Cortefranca, 17 ottobre 2012

E' arrivata la giornata della finale del circuito Golf for Business, Argenteria Motta Interno 63. Il momento non è dei migliori, gli ultimi risultati sono stati deludenti. Oggi mi sono migliorato, ho fatto ventidue punti contro i diciannove dell'ultima gara.  Alterno colpi da campione a colpi da coltivatore diretto. Per la finale avevo anche il mio amico Beppe che mi faceva da caddy. Sarebbe stata una giornata da dimenticare, se nonché alla buca undici con il "Nearest to the Pin", sono riuscito a salvare la serata, finendo tra i premiati con un colpo a meno di due metri dalla bandiera, nessuno dei settanta finalisti è riuscito a fare meglio!

Ecco il premio:

 

 

Altro inaspettato:

 

Dopo la cena premiazione delle gare precedenti, ne avevo vinte due nella mia categoria:

 

la mia signora ha gradito la statuina, la seconda l'ho regalata al mio amico Beppe! Ah scordavo, adesso gioco in seconda categoria, ma giuoco sempre da terza, hi.

 

 

 

 

San Vigilio, 13 settembre 2012

Cinque volte tra i primi  quest'anno, un bel palmares, speriamo di scendere in seconda categoria. Un altra bella gara allo Chervò Golf Club di Pozzolengo. Gara medal e nonostante un quadruplo bogey, risultato finale meno tre sotto il par del campo, netto. Pensavo mi ci volesse di più per raggiungere la forma dopo lo stop di un mese e i quattro chili in più rimediati in ferie. All'ultima buca il coraggio mi ha premiato: a centosettanta metri dalla buca, dopo due colpi mediocri su un par cinque, gioco un legno cinque e metto la palla a quaranta centimetri dalla buca, finisco con un berdie che mi consente di essere il secondo di categoria. E se non avessi fatto nove alla buca cinque dopo tre par e un bogey.................

 

 

Cortefranca, 25 luglio. 2012

Quest'anno sono incontenibile, forse è cambiato qualcosa nel mio gioco, un bel 40 è un risultato interessante e mi proietta verso la seconda categoria, che sia la volta buona!

 

 

Cortefranca, 9 maggio 2012

Prosegue il buon momento e di nuovo a premio per la terza volta dell'anno, secondo di categoria,. Gara divisa in sole due categorie e perciò ancor più difficile. Una bella maglia di D&G per la mia signora, sembra cucita addosso!

 

 

Franciacorta 7 marzo 2012

Seconda gara a premio del''anno, vale per la finale in programma per il 17 ottobre del circuito Argenteria Motta interno 63:

 

 

Cortefranca, 6 gennaio 2012

L'anno nuovo è iniziato e non poteva aver miglior risultato per il mio  golf, trentadue punti sono bastati per vincere il primo premio Senior nella prima gara dell'anno, il giorno della befana. Ultimamente sto giocando decentemente e riesco sempre ad avere buoni risultati. Il premio è sempre il più ambito per la Franciacorta CUP, due bottiglie di Brut che rappresentano degnamente un territorio di vini pregiati. Questa volta le cantine sono la Conte Bettoni e la Bellavista, due ottimi brut! Prosit.

 

 

 

Cortefranca, 7 settembre 2011

Sono in forma e un pizzico di fortuna aiuta. E' la quinta volta che quest'anno vado a premio. Alla fine della gara eravamo in quattro giocatori a trentasette punti nella mia categoria. Il sottoscritto avendo fatto il miglior punteggio nelle seconde nove buche, le più difficili, si è aggiudicato il primo di categoria. Unico neo non ho potuto avere il premio, avendo un impegno alle diciotto, non ho presenziato alla premiazione. Avevo chiesto alla segreteria di ritirarmi il premio ma l'organizzatore non l'ha lasciato. Forse hanno capito che le auto cinesi non  mi piacciono, hi!

 

ancora l'anno non è finito e conto di vincere ancora, ci ho preso gusto!

 

 

 

Villafranca, 8 giugno 2011

Prosegue il momento fortunato, meno male che il driving contest era alla buca undici, con oltre duecentoventi metri, mi sono aggiudicato una bottiglia di barbera e un bel portachiavi. Non ero partito molto bene, ma importante è stata la giornata, molto bella, organizzata sempre in maniera impeccabile da Giacomino titolare del ristorante La Sosta a Cecina di Toscolano Maderno. Oltre al ricco buffet mattutino, al termine della gara è stata offerta una cena magnifica, annaffiata da buon prosecco, tocai e merlot! Ottimi i compagni di gioco, seguiranno alcune immagini.

 

Bogliaco, 29 maggio 2011

 

C'è voluta una Louisiana per tornare alla vittoria, il mio amico e mentore Enrico mi invita a far parte della squadra per il torneo LA ROTONDA WINE CUP  a Bogliaco.

Con sincerità devo dire che il mio apporto non è stato dei migliori, ho giocato meglio, però all'ultima buca, dopo aver mancato tre berdie il mio apporto è stato determinante per

il sesto berdie alla ultima buca che ci ha consentito di vincere il terzo premio. Alla diciotto sbagliamo tutti il drive, non Claudio che sferra il suo miglior drive di tutta la gara. L'ultima buca è un par cinque di

450 metri circa. Siamo a circa duecentoventi metri dal green dopo il colpo di Claudio, il mio colpo con il legno tre, ci porta a quaranta metri dal green. Enrico effettua il miglior colpo di tutti e quattro

ed io con una parabola indovinata imbuco il berdie da circa quattro metri. Indipendentemente da tutto è stata una magnifica giornata, come d'altronde magnifici  i compagni di gioco. Ahhh, mi ero scordato alla buca sedici, la più difficile del campo, ho fatto un secondo colpo magnifico e abbiamo sbagliato di poco un altro berdie da soli tre metri dalla buca. Con un pò più di fortuna avremmo potuto vincere il primo premio.

 

1°netto: Sandro Castellini-Mario Goio-Irina Mashkova-Fabrizio Gambarini 50;

2°netto: Giovanni Forlani-Armando e Carlo Fontana-Fabio Pasini 52;

3°netto: Enrico Quarenghi-Ezio Motta-Claudio Balestra-Fabrizio Fabi 52.;

1°Lordo: Francesco e Alessandro Tavernini-Franco Bonomini-Giorgio Salamini 58;

1°Senior: Germana Balestra-Luigi Fogliata-Nirvana Corsi Rocchi-Paolo Zagni 53

 

presto le immagini dei premi, sono dovuto scappare ed Enrico ha ritirato i miei premi.

 

Oggi Enrico mi ha consegnato i premi, c'erano anche tre palline oltre al Magnum, il guanto e una magnifica maglia della Chervò!

 

Pozzolengo, 5 febbraio2011

 

Ecco la classifica dell'ultima gara e un piccolo resoconto:

 

giornata splendida, temperatura attorno ai dodici gradi. Non c'è nemmeno bisogno del giubbino anti vento, si suderebbe troppo. Ho già corso questo pericolo, arrivi in fondo spossato, anche l'abbigliamento gioca la sua parte. Una trentina di palline per il riscaldamento. Mi sento abbastanza bene, sento che il drive oggi mi supporterà, giocare su campi lunghi diventa fondamentale. Con i ferri sono abbastanza in forma, con il nuovo legno tre devo ancora prendere confidenza. Il primo drive non aiuta molto, vado nel rough, devo riguadagnare il fairway, non oso tirare al green da un posto impervio. La mia maggiore difficoltà adesso, sono i colpi sul terreno in discesa o in salita. Riguadagnato il fairway, con il terzo colpo sono in green. Due putt e sono in buca. La partenza non è delle migliori, anche alla seconda buca, il drive non entra e quindi le mie previsioni sono sballate, comincerà a funzionare poco dopo. I ferri mi aiutano e nel par tre riesco a chiudere in tre colpi. Riprendo quota e riesco a mantenere un trend abbastanza continuo. Riesco addirittura a guadagnare un green par cinque, con due colpi. Un compagno di gioco gufa, ma non riesce a demoralizzarmi, anzi prendo forza e l'umiltà nel gioco mi porta punti. Una giornata da incorniciare.

 

 

 

Cortefranca, 7 febbraio 2011

Normalmente, andavo in forma verso aprile, maggio; quest'anno a sorpresa ho avuto già grandi risultati: ho fatto quattro gare con i seguenti risultati: ventinove, trentatre, trentacinque e l'ultima gara al Chervò quaranta punti. Oggi sono andato ad allenarmi in Franciacorta e con sorpresa ho scoperto che con il mio trentacinque del 22 gennaio mi è valso il primo senior! Non devo aspettare maggio per andare a premio. Un bel portagioie in argento per la mia principessa.

Ahhh, scordavo, sabato al Chervò con un bel quaranta ho vinto il primo di categoria lasciando il secondo a quattro punti. Resto in attesa del premio! Speriamo di continuare su questo trend.

 

 

 

 

Brescia, 27 dicembre 2010

Oggi ho ripreso l'attività forzatamente ferma a causa del maltempo. Come è uscito un filo di sole mi sono fiondato al campo. Con grande piacere il direttore del Circolo mi ha fatto avere il premio vinto come primo classificato nella mia categoria al Golf Club Monticello arrivato per posta:

 

 

 

Nigoline di Cortefranca, 6 ottobre 2010

Gara infrasettimanale a categoria unica, terzo netto, prosegue la buona sorte. Ventisei punti nelle prime nove buche con due bei berdies, nelle successive non sono riuscito a riprendermi da un calo di zuccheri e solo dodici punti, ma che mi hanno consentito di andare a premio con trentotto punti: terzo netto! Questi sono sempre dei bei premi:

 

 

Un pò di cronaca:

Ahhh, come scrivo volentieri in queste occasioni. Sarà l'anno della svolta? E' la terza volta che vado a premio, non era mai successo, inoltre su campi di prestigio! Franciacorta e Monticello. Mi sono alzato alle otto e visto il sole splendente ho deciso di andare a fare un giro di golf. Trovo una partenza nella gara in Franciacorta e dopo un po' di riscaldamento (quaranta palline) parto alle undici e venti. Sono in compagnia di due signori attempati, settantacinque e ottantuno anni, ho ancora una bella carriera davanti!!!!!!!!! Prima buca par cinque dog leg a destra, drive sulla destra tra gli alberi, riguadagno il fairway passando tra gli alberi con il rescue. Con il ferro otto mi porto davanti al laghetto, davanti al green. Con il pitch vado ad altezza bandiera, ma fuori green. Con l'approccio e due putt chiudo la buca con il mio HCP, doppio bogey che mi porta due punti. Visto l'esito dell'uso del drive, preferisco adoperare il legno tre, mi parte il colpo leggermente a sinistra e la palla la ritrovo in bunker a centoquaranta metri dalla buca. Esco dal bunker e mi porto a sessanta metri dal green, non ho rischiato il volo sul lago, che era tra me e il green. Con un approccio e due putt chiudo la buca, tre punti. Buca tre par quattro, altro legno tre e mi porto a centoquaranta metri dal green. Ferro sei e vado ad altezza bandiera a tre metri dalla buca sulla destra. Sarebbe semplice se il green fosse pari, ma è in discesa ed indovinare la parabola non è facile. Oggi mi sono detto: devo guardare meglio le linee del putt. Sarà un caso ma indovino una parabola incredibile e la palla finisce in buca. Giorgio, ottuagenario incredibilmente abile, mi dice: "sembrava teleguidata". I cinque punti sono in saccoccia, è una delle buche più difficili, lago a sinistra, fuori limite a destra e green con pendenze incredibili! Buca quattro par quattro lungo, altro legno tre e palla un po' a sinistra, vado avanti con l'otto perchè devo superare degli alberi. Con il nove tiro al green e vado a tre metri dalla bandiera, altro putt e buca mancata di un soffio, bogey e altri quattro punti in carniere (la caccia è già aperta). Buca cinque, centosessanta metri in discesa, ferro quattro e tiro che parte dritto ma devia a destra nel finale. Non so se la palla è finita in acqua, bisognerebbe giocare dalla drop area, non si può giocare la provvisoria. Fortunatamente la palla rimane sul rough a quindici metri sulla destra della bandiera. Approccio non male ma tre putt, vanificano la buca e porto a casa solo un punto. Mantenere la concentrazione è fondamentale e questa volta è mancata. Buca sei, par cinque lungo, riprovo il drive, oggi non va proprio. Prendo un albero sulla sinistra e la palla torna indietro, pago da bere. Dal rough gioco un ferro e mi porto avanti. Per il terzo colpo provo a giocare il legno cinque, ma il rough è duro e vado avanti solo ottanta metri. La palla adesso si trova in fairway e decido di giocare il legno tre. Passo il muro e mi trovo a sessanta metri dalla bandiera. Sbaglio l'approccio, ma con il successivo vado in green e con un putt chiudo la buca in sette. Buca sette, par quattro corto, gioco il legno tre, che mi da più sicurezza e passo i bunker sulla sinistra. Ho il green a centotrenta metri. Ferro sette e palla in green. anche qui green in pendenza. Putt sbagliato di cinque centimetri, ma porto a casa un bel par. Buca otto, par cinque, con dog leg destra e sinistra. Una delle buche più difficili, HCP 4. Gioco il legno tre e mi apro la visuale per il dog leg a sinistra. Gioco il ferro cinque e mi apro la vista al green. Sono a centodieci metri dal green. Ferro nove e palla a due metri dalla bandiera. Putt incredibile e altro berdie. I complimenti si sprecano. Buca nove, par tre di centocinquanta metri, ferro cinque e palla ad altezza bandiera sulla destra fuori green. Pitch e due putt, altri due punti in saccoccia. Faccio un rapido calcolo e conto ventisei punti, sette colpi sopra il par. Alle seconde nove, purtroppo ho un calo di zuccheri, ma nonostante bustine di zucchero e cordiale riesco solo a sopravvivere e portare a casa solo dodici punti che mi classificano terzo netto in categoria unica. Adesso sono HCP 23,9.
 

 

 

 

Monticello, 15 settembre 2010

Forse la più bella vittoria di sempre, primo netto nella mia categoria, miglior risultato di sempre, su un campo ostico!

 

Si ricomincia a fare sul serio, oggi a Monticello 38 punti mi sono valsi il primo di categoria!!!!!!!!!!!!!! E pensare che non ero soddisfatto del mio gioco!

Resto in attesa di ricevere il premio!

 

 

Nigoline di Corte Franca, 28 maggio 2010

Sono passati ben 13 mesi, ma finalmente sono tornato a premio. Non è successo per caso, ma vari fattori hanno contribuito al risultato. Una lezione dal maestro, il cambio dei ferri (ritorno ai ferri stiff in graphite), l'uso del rescue che avevo tralasciato, aver giocato con quelli bravi e in più la fortuna che ti aiuta. Secondo me, sono questi i fattori che hanno contribuito a portare a casa 37 punti che mi sono valsi il secondo di categoria. Adesso devo concentrare la mia mente al rifiuto dei complimenti. Come me li fanno, alla buca successiva è sempre un disastro. Mi ritrovo assieme a tre ingegneri, che oltre ad essere laureati, sono anche ottimi giocatori. Emanuele gioca HCP 4. Pierfrancesco addirittura progetta campi da golf! Fra me e me penso: "mi sa che gli rovino la giornata"! Si parte, io sono l'ultimo, quando vedo che le loro palle partono in salita e spariscono in cielo per ricadere dove volevano, mi rendo subito conto della loro classe di merito. Tiro il mio drive e fortunatamente il colpo non è male, se era un po' più lungo sarebbe stato perfetto. Un albero sull'angolo del dogleg a destra della prima buca mi impedisce di vedere il green, devo mantenermi sulla sinistra del fairway. Con il rescue, riesco a portarmi avanti 150 metri, ma sono tra quattro alberelli. Sono a circa 140 metri dal green, ma devo essere chirurgico dovendo passare tra due alberelli. Sempre con il rescue eseguo un bel colpo preciso che finisce in bunker, ma rimbalza e finisce in green. Manco il berdie per poco e ricevo subito i complimenti. Anche loro fanno par. Non so come mai, come qualcuno mi applaude come successo al Brianza, la buca successiva la sbaglio sempre. Quattro par, diversi bogey, alla buca 17 altri complimenti: meno male che ci sei tu "Fabrizio", il loro gioco era un attimo calato, d'altronde con pochi colpi non puoi permetterti di sbagliare!!!!!!!!!! Indovinate cosa ho fatto alla 18?????????? Ciò nonostante ho portato a casa 37 punti. Ho visto sul tabellone che ero terzo in classifica e dopo aver salutato gli amici me ne sono andato. Poco dopo mi telefona Cristiano e mi dice che sono andato a premio, bah, peccato è sempre piacevole ritirare in diretta un premio, ma non ci speravo proprio. Ho delegato Cristiano al ritiro, maggiore soddisfazione quando ho saputo che non era il solito piattino, ma un bel cestino di prodotti mangerecci! Per me sono i miglior premi!!!!!!!!!!!!!! Alla prossima.

 

 

Nigoline di Corte Franca, 29 aprile 2009

Sono passati diversi mesi, ma nel frattempo ho sempre giocato, meno dell'anno passato a causa del tempo, veramente inclemente. Adesso gioco solo su campi lunghi, ho abbandonato il Colombaro e dopo quattro o cinque giri in Franciacorta ho preso dimestichezza con quei green. Oggi finalmente sono riuscito a tornare alla vittoria, ecco il premio:

 

un carino cestino Sheffield.

 

Cunettone di Salò, 6 Dicembre 2008

Dopo due mesi esatti sono riuscito a tornare alla vittoria, anche se tra la mia categoria "i meno giovani". Gara su nove buche e con il risultato di venti punti mi ha consentito di primeggiare tra i meno giovani. Se non avessi sbagliato la prima buca, non ho avuto il tempo di riscaldarmi dato che sono arrivato all'ultimo momento, probabilmente sarei stato il primo assoluto. Di solito la prima buca la faccio in due o tre colpi. Comunque arricchisco la mia bacheca virtuale. E' una settimana che sto giocando molto bene, ultimamente per fare venti punti mi ci volevano diciotto buche, ma con alcuni accorgimenti nel mio gioco, sono riuscito a dare una svolta alle mie performance. Ora aspettiamo un pò di tempo migliore per poter verificare i miei progressi.

 

 

 

Cunettone di Salò, 2 Ottobre 2008

Pochi giocatori a questa gara e di conseguenza i 34 punti sono bastati per vincere il primo senior! Quelli prima di me hanno vinto il primo NC il primo netto e il primo lordo, poi il mio risultato. Grazie a cinque buche da vero giocatore di golf, tutti green con quattro par e un berdie, il resto normale amministrazione.

 

Cunettone di Salò, 7 Agosto 2008

24.2 questo il mio nuovo HCP, dopo due mesi sono riuscito a tornare alla vittoria. Dopo due giorni di allenamenti e la giornata di riposo del mercoledì, questa mattina mi sono presentato in campo con la certezza di fare una buona gara. Sessanta i giocatori in campo, sono risultato il migliore con 42 punti. La maglietta dello sponsor e il cappellino di Sologolf hanno fatto la differenza!

Cunettone di Salò, 29 maggio 2008

25,7 sono sceso ancora di handicap, dopo un altro bel 42  con meno colpi a disposizione, ecco il premio per il secondo netto, questa volta ho lasciato il primo senior a 31 punti!

Prossimo impegno a Bogliaco l'8 giugno !

 

Cunettone di Salò, 24 maggio 2008

28.7 questo è il mo nuovo HCP! Oggi nella gara Ferban al Colombaro con i miei 43 punti ho rischiato di vincere il primo netto in seconda categoria, solo un punto mi ha separato dal vincitore, comunque sono risultato il migliore tra i vecchi "senior" e quarto assoluto nella classifica generale su più di ottanta giocatori. Continua così la striscia positiva, che mi vede crescere lentamente ma costantemente. Una settimana di duro lavoro golfistico: 40 ore tra fairway e campo pratica. Al tappetino solo un paio d'ore, mi annoia, anche se capisco che è importante. Domenica otto buche a Bogliaco con Vivien e caddy d'eccezione, la mia principessa. Solo uno scroscio d'acqua ci ha fatto scappare. Lunedì, campo pratica e una quindicina di buche al mio circolo. Martedì notte gara "sotto le stelle" una gara simpatica al lume delle torce con palline fluorescenti, la mattina un paio di giri di campo sempre al Colombaro. Mercoledì sei ore di gioco al Colombaro per un totale di 32 buche. Giovedì gara al Colombaro, ha giocato anche Andrea un amico di Sologolf e ho avuto modo di scambiare quattro chiacchiere con lui. Venerdì giro di 18 buche a Monticello. Non sono riuscito a trovare l'amico Day e bere assieme una birra. In compenso ne ho bevute due, una ad ogni giro, così ho bevuto anche per lui! Lì hanno una birra eccezionale, ora devo aspettare fine giugno per gustare quella giusta, in Germania. Oggi alla buca 15 mi sono reso conto che era la mia giornata, chi conosce il campo del Colombaro sa, che alla buca 15, la tartufaia inghiotte le palline. La fortuna ha voluto che la pallina dopo aver colpito la rete del Fuori Linea, le maglie larghe me l'hanno ritornata nel mezzo del fairway e con un colpo di approccio con il pitch ho messo la pallina a trenta centimetri dalla buca e al colpo successivo ho imbucato ottenendo un bel par. Devo dire che l'esperienza vissuta agli Open d'Italia a Tolcinasco ha contribuito a far crescere il mio bagaglio tecnico. I putt vanno dritti come siringhe, è sul green che si vincono le gare. Alla buca successiva, la sedici, par tre di 120 metri con green rialzato, rinvigorito dal precedente par, lasciavo partire una parabola che finiva solo pochi centimetri fuori green. C'è da tenere presente che oltre il green dopo tre metri c'è il FL. Con un putt svizzero, imbucavo un bel berdie, da fuori green. Alla buca 17 un altro bel par, non si può dire che la fortuna non aiuti e contribuisce a ridarti vigore.

 

Un ringraziamento particolare a Valter sponsor della gara.

 

Ultima vincita del 15 aprile 2008:

Adesso HCP 31.7

Dal giornale di Brescia del 20 aprile 2008:

Enrico presidente del circolo mi ha dato la foto ricordo!

Settimana intensa, finalmente gioco come voglio, devo ancora migliorarmi sul finish, ma ci siamo. Sabato 12 aprile gara a Bogliaco, nessuna flappa, 31 punti nonostante le cinque ics. Sono bastati per vincere il primo senior. I premi in natura sono i migliori, non sono di latta e ti rallegrano la giornata, se poi sono anche bollicine...............:

Giovedì 10 aprile, invece al Colombaro, primo netto con 38 punti che mi ha consentito di calare di un punto il mio HCP a 32,6!

Ora settimana di passione, forse gara giovedì prossimo!

 

Dopo la prima vittoria dell' ottobre 2006, ho cominciato a gareggiare a metà ottobre, finalmente sono tornato alla vittoria. Sono risultato primo tra i Senior nella gara di caccia all'Handicap del 29 marzo. Era da molto tempo che non mi riusciva di esprimere un gioco decente. Finalmente sono riuscito a mettere in pratica gli insegnamenti del maestro. Non è semplice, in ogni tiro devi ricordare diversi atteggiamenti di preparazione del corpo nello swing. In testa so quello che devo fare, poi sul campo tutto cambia. Ogni tanto un colpo va per i fatti suoi. La posizione delle gambe sulla palla, il braccio destro attaccato al corpo, il braccio sinistro nel backwing ben dritto, il movimento del corpo che non si deve spostare dal cilindro virtuale in cui si trova, girando solo i fianchi, il peso del corpo che dal piede destro si sposta verso sinistra restando nel downswing in equilibrio su tale piede, il lie del ferro parallelo al terreno, la presa del grip rilassata ma salda, il movimento dello swing armonico, gli occhi che non si staccano mai dalla pallina, il polso che deve accompagnare nell'ultima parte del colpo il ferro, muovendosi verso il basso, i ginocchi piegati per alcuni gradi con il sinistro nella preparazione dello swing che tende ad andare verso l'interno. Ecco il mio swing. Molto probabilmente durante quel colpo sbagliato qualcuna di queste azioni non è stata applicata in maniera corretta. Sono proprio handicappato, cosi mi sento quando sbaglio il colpo. Sarà meglio non pensarci troppo e continuare a giocare sperando con il colpo successivo di prendere il green.

Questo è il premio vinto nell'ottobre 2006.

Questo il premio vinto il 29 marzo al Golf Club Colombaro, mi hanno detto che il risultato è stato pubblicato anche sul Giornale di Brescia, un amico che è venuto a sapere della mia vittoria dal quotidiano mi ha conservato l'articolo.

E ancora................eccomi non poteva mancare un trofeo Sologolf ......